Recensione: Cortek Galaxy

Assemblaggio

Assemblare un PC dentro al Galaxy è veramente semplice e veloce, lo spazio di manovra è sempre ottimale e non ci sarà mai bisogno di passaggi particolari per far entrare i componenti, anche in presenza di schede di grandi dimensioni. Ogni componente trova il suo posto in maniera rapida e semplice, anche se non è veramente Tool-Free, visto che l’unica cosa che non richiede l’uso del cacciavite è il montaggio dei dischi da 3,5” nelle apposite slitte e dei pannelli laterali che usano viti a mano che sembrano in ergal, mentre per tutto il resto l’uso del cacciavite sarà indispensabile.

Montare il radiatore del nostro Antec da 240mm è stato veramente semplice, grazie alle due staffe per radiatori/ventole che facilitano il montaggio. È bastato smontare la staffa del top, applicare il radiatore e rimontare la staffa grazie ai due incastri obbligati e alle viti di sicurezza. Inutile dire che grazie alle dimensioni sarà semplice e veloce anche creare un impianto a liquido custom grazie alla possibilità di montare ben due radiatori fino a 360mm nei due alloggiamenti predisposti e un radiatore da 120mm nella parte posteriore del case, oltre al restante spazio che si potrà destinare a vaschette e pompe.

Il Galaxy è progettato molto bene anche per nascondere tutto ciò che non si vuole far vedere grazie alla cover PSU e alla grande intercapedine per il cable management completata da enormi passacavi gommati e ben posizionati. L’unica cosa che non ci piace molto è la trasparenza del pannello laterale che copre la parte dell’intercapedine che permette di vedere tutto quello che in realtà vorremmo nascondere, una scelta alquanto discutibile.

Un’altra cosa che non ci piace particolarmente è che l’inclinazione a 45° del case comporta il montaggio dei dischi meccanici in posizione inclinata; personalmente non farei lavorare i miei dischi meccanici, che di questi tempi vengono usati sempre di più come archivio dati, inclinati a 45°, visto che i datasheet dei produttori indicano espressamente il montaggio orizzontale o verticale. Visto che lo spazio interno è notevole avrei forse pensato un posizionamento classico per gli slot da 3,5” che, oltretutto, sono solo 2.

Lascia un commento