Recensione: Cooltek C3 Window Black Jonsbo

Unboxing e prime impressioni

scatola1Il C3 arriva in una classica scatola di cartone con illustrato lo spaccato del case e le relative specifiche tecniche, ma sollevando la scatola si capisce subito che siamo di fronte ad un prodotto leggerissimo. L’imballaggio è di qualità e i due strati protettivi non sono in polistirolo ma in poliuretano espanso molto più elastico e morbido, oltre al solito sacchetto di plastica a coprire l’intero case. A prima vista il C3 fa capire la sua eleganza fatta di linee semplici e pulite, ma soprattutto dall’alluminio satinato che salta subito all’occhio. Bella anche l’idea della finestra in plexiglass rialzata rispetto al pannello e non incastonata. Il frontale è completamente privo di qualsiasi cosa, visto che pulsante d’accensione (il pulsante di reset non è presente), porte usb e jack da 3,5” si trovano nel lato sinistro, con solo il logo Jonsbo nella parte bassa e ovviamente si intuisce la completa assenza di dispositivi da 5,25”. Stessa sorte per il Top che non ha nessuna particolarità rendendo però il design del C3 molto pulito.

interno1Aprendo il C3 si nota il molto spazio a disposizione a dispetto delle piccole dimensioni, ma questo pregio è anche dovuto ai pochi spazi destinati agli storage, infatti il C3 può ospitare o due HD da 3,5” e uno da 2,5” o due da 2,5” e uno da 3.5”, ma installando il terzo HD in qualsiasi caso si perde la possibilità di montare due ventole da 80mm, non presenti nel bundle, nella barra forata che copre l’alimentatore. Il bundle è completato dal manuale d’installazione, dal classico sacchetto di viti e fascette in abbondanza.

2 Comments

  1. Pingback: opinie

Lascia un commento