Recensione: ASUS ZenFone 2 Laser

Utilizzo e Prestazioni

Per quanto concerne l’OS installato troviamo un Android 5.0.2, a dire il vero ormai un pò vecchiotto, ed una personalizzazione software, la ZenUI di ASUS, che ho trovato un po’ troppo invasiva; tra file manager, gestori per il risparmio energetico, software di calibrazione, comandi aggiuntivi e notifiche continue relative a qualche applicazione, forse ASUS ha un po esagerato, rischiando di appesantire l’esperienza di utilizzo degli utenti meno smaliziati. L’interfaccia poi non risulta perfetta, alcune traduzioni italiane sono molto approssimative, si poteva fare sicuramente meglio.

Parlando invece di prestazioni pure l’ASUS ZenFone 2 Laser compie bene il proprio lavoro; il lancio delle varie applicazioni risulta sufficientemente rapido, considerata la fascia a cui appartiene questo terminale e i 2Gb di RAM in dotazione si sentono facendo risultare l’utilizzo normale fluido e piacevole. Lo schermo si comporta in maniera egregia, pur avendo una risoluzione di 1280×720 pixel, mentre angolo di visuale, contrasti, colori e luminosità sono superiori alla media. La mancanza dei 1080p quindi non si accusa affatto, con immagini ben definite e leggibili.

Per quanto riguarda le prestazioni lato gaming lo ZenFone 2 Laser si comporta bene solo utilizzando semplici giochi 2D mentre con il 3D difficilmente si riuscirà a giocare discretamente, ma era prevedibile visto il target d’utenza e di prezzo al quale si propone questo terminale. Per mostrare al meglio le prestazioni del nostro ZenFone 2 Laser abbiamo deciso di testarlo con due specifici benchmark, AnTuTu e 3DMark; con il primo benchmark otteniamo un buon punteggio di 25852, penalizzato dalle prestazioni 3D non ottimali che risultano ancora più chiare con i soli 52 punti ottenuti con il 3DMark.

Dal punto di vista audio esterno invece c’è ancora da lavorare; lo speaker singolo posto sul retro ha un volume massimo assolutamente insufficiente e tende a distorcere il suono, le tonalità basse sono praticamente assenti e l’utilizzo multimediale risulta poco convincente. E’ presente un sintonizzatore FM e non abbiamo nulla da rilevare con l’utilizzo tramite cuffie.

Infine l’autonomia, gestita dalla batteria da 2070mAh, risulta sufficiente a terminare la giornata con un utilizzo medio/alto grazie alle molte possibilità di personalizzazione del risparmio energetico configurabile tramite l’apposita applicazione ASUS che utilizzerà la batteria nella maniera più “intelligente” possibile.

1 Comment

  1. Pingback: URL

Lascia un commento