Recensione: ASUS ZenFone 2 Laser

Dotazione e Design

La dotazione dell’ASUS ZenFone 2 Laser comprende un processore Snapdragon 410 quad-core da 1.2 GHz a 64 bit, 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna espandibili mediante microSD, LED di notifica e 4G LTE; non presente il modulo NFC. Per quanto riguarda il comparto multimediale troviamo una fotocamera posteriore da 8 megapixel con doppio flash led e, come dal nome del prodotto, un laser per la messa a fuoco automatica, mentre per quanto riguarda la fotocamera anteriore, abbiamo equipaggiata una 5 megapixel. Lo ZenFone è dotato di tecnologia Dual-Sim di tipo DSDS (dual sim dual stand by) entrambe con slot MicroSim. Completa il bundle in dotazione un caricabatterie con porta USB, un cavo micro-USB e gli auricolari da 3,5″.

Il design di questo ZenFone 2 Laser è abbastanza classico, ergonomicamente soddisfacente e con plastiche di alta qualità; la costruzione è robusta e priva di difetti, molto gradevole alla vista e al tatto. La cover posteriore forse è un po troppo scivolosa, ed i tasti soft-touch non retro-illuminati, in utilizzo notturno, potrebbero risultare scomodi. Il tasto di accensione è situato sulla parte superiore del telefono, uscendo un po dagli schemi del design classico, mentre il bilanciere che controlla il volume è posto sul retro. Personalmente ho trovato apprezzabile la scelta di design ma un po discutibile a livello pratico perchè nell’utilizzo quotidiano viene più naturale e semplice utilizzare il pollice per abbassare o alzare il volume.

1 Comment

  1. Pingback: URL

Lascia un commento