Recensione: AMD SAPPHIRE PULSE ITX Radeon™ RX 570 4GD5

Specifiche tecniche e architettura

La tabella qui sopra riassume (così come sono riportate nel sito ufficiale Sapphire) le principali caratteristiche tecniche della nostra PULSE ITX Radeon™ RX 570 4GD5, specifiche che possono si dare un’idea ma che difficilmente fanno capire come funzioni effettivamente l’architettura che troviamo alla base del chip Polaris  di seconda generazione.

Comparazione Specifiche AMD Radeon RX Series
AMD Radeon RX 580 (8GB) AMD Radeon RX 570 AMD Radeon RX 480 (8GB) AMD Radeon RX 470
Stream Processors 2304
(36 CUs)
2048
(32 CUs)
2304
(36 CUs)
2048
(32 CUs)
Texture Units 144 128 144 128
ROPs 32 32 32 32
Base Clock 1257MHz 1168MHz 1120MHz 926MHz
Boost Clock 1340MHz 1244MHz 1266MHz 1206MHz
Memory Clock 8 Gbps GDDR5 7Gbps GDDR5 8 Gbps GDDR5 6.6Gbps GDDR5
Memory Bus Width 256-bit 256-bit 256-bit 256-bit
VRAM 8GB 4GB 8GB 4GB
Transistor Count 5.7B 5.7B 5.7B 5.7B
Typical Board Power 185W 150W 150W 120W
Manufacturing Process GloFo 14nm GloFo 14nm GloFo 14nm GloFo 14nm
Architecture GCN 4 GCN 4 GCN 4 GCN 4
GPU Polaris 10 Polaris 10 Polaris 10 Polaris 10
Launch Date 04/18/2017 04/18/2017 06/29/2016 08/04/2016
Polaris 10 è stato “raffinato” non rebrandizzato, questo quello che AMD ci tiene a far capire ai propri clienti, non un mero riproporre la solita minestra riscaldata dunque, ma un raffinare qualcosa che già offriva ottime prestazioni cercando di farne salire non di poco il livello.  Questo quanto la nuova serie RX 500 offre rispetto alla serie RX 400, delle schede dotate di un Polaris migliorato dalla A alla Z partendo proprio dal silicio per arrivare alla memoria con clock più spinti. Più prestazioni e meno consumi dunque per questa nuova serie, tutto grazie all’estrema ottimizzazione del processo produttivo a 14nm che ad un anno dalla release della prima versione di Polaris ha fatto veramente grandi passi in avanti ed ora riesce a dare il meglio in sede di produzione dei chip.
AMD dunque ha voluto semplicemente cavalcare l’onda dell’affinazione di un processo produttivo che sarebbe comunque migliorato offrendo un prodotto relativamente nuovo , sul campo le differenze ci sono e sono discrete, ma nessun miracolo dunque.

Lascia un commento